Le azioni, i mercati dei prodotti criptati scivolano in seguito all’aumento dei casi COVID-19

Sia le azioni che le valute criptate sono oggi in rosso a seguito di un aumento dei casi di nuovi coronavirus. La prospettiva di una presidenza di Joe Biden potrebbe spaventare anche gli investitori.

È stata una giornata dura sia

È stata una giornata dura sia per la crittografia che per le azioni, dato che l’economia degli Stati Uniti si sta riprendendo da un recente rialzo nei casi di COVID-19.

La maggior parte delle monete oggi sono in rosso, dato che la capitalizzazione di mercato combinata per le valute crittografiche oggi è affondata di circa 11 miliardi di dollari.

Il Bitcoin System, ad esempio, è sceso di quasi il 4% del prezzo, attualmente scambiato per circa 9.200 dollari a moneta, cancellando i guadagni dell’inizio della settimana (anche se quest’anno l’attività sta ancora sovraperformando l’oro). Anche l’Ethereum, nel frattempo, è sceso del 4%, potenzialmente spinto dal movimento di oltre 180 milioni di dollari di ETH associato al presunto schema Ponzi PlusToken.

Le azioni oggi, però, non sono andate molto meglio. Il Dow Jones Industrial Average (DJIA) ha chiuso la giornata con un calo di 700 punti, mentre l’S&P 500 e il Nasdaq sono scesi rispettivamente di 80 e 222 punti. E‘ il peggior giorno di trading per i mercati americani delle ultime due settimane.

Il calo del mercato segue la notizia

Il calo del mercato segue la notizia di un’impennata dei casi COVID-19 negli Stati Uniti. La Florida ha registrato il suo più alto balzo in un solo giorno martedì, con più di 5.500 nuovi casi, portando il numero totale di casi confermati nello stato a quasi 110.000. La California ha visto circa 7.000 nuovi casi, mentre il Texas ha registrato un picco di oltre 5.400 casi.

Alcuni stati della costa orientale, compresi New York, New Jersey e Connecticut, stanno ora richiedendo ai viaggiatori di queste regioni di isolarsi per un massimo di 14 giorni all’arrivo o di affrontare sanzioni pecuniarie e quarantene obbligatorie.

Tuttavia, alcuni analisti ritengono che i mercati possano in realtà temere di più una presidenza di Joe Biden rispetto al romanzo coronavirus. Un sondaggio condotto dal New York Times mostra l’ex vice presidente Trump per 14 punti, e questo ha fatto preoccupare molti investitori, secondo la CNBC.

Nell'“Halftime Report“ della CNBC, ha spiegato Jim Cramer, „Quando vedo vendere in modo trasversale, quello è Biden. Sembra un altro presidente che si ottiene che non è favorevole al capitale“. Se è così, voglio avere un po‘ di soldi“.